• Storify
    9 luglio
    ore 10:37

    Le storie di chi ha deciso di restare. Breve “storify” sull’Italia che eccelle in rete

    italy

    Chiamiamoli pure migranti di ritorno o più semplicemente chi invece  proprio non va via, perché vuole restare in Italia a provare a cambiare le cose. La decima e ultima puntata di Penelope ha raccontato le storie di chi nel proprio quotidiano dice #IoRestoQui e cerca, nonostante tutto, di costruire un’Italia diversa

    Ecco una raccolta di esperienze e testimonianze arrivate grazie all’interazione nella social TV della community Penelope!

    Redazione Penelope
    Di cosa ha più bisogno il nostro Paese? Quali sono i motivi per cui restare qui?

    Immacolata Cuorvo
    I motivi per cui restare è cercare di renderlo migliore, e poi abbiamo infinite risorse da poter sfruttare

    Viaggiare Leggeri
    Rigore. Niente sfumature di grigio, Se qualcosa non e’ legale, allora e’ illegale. Siamo l’unico Paese in cui il rosso del semaforo e’ un consiglio, non un obbligo…

    Stefania Scarano
    la voglia di fuggire è tanta, certo, perchè restare? Magari per cercare di fare la differenza ma, mica facile!

    RMarini74
    Ho avuto la possibilità di vivere e lavorare all’estero da est ad ovest…ma poi ho deciso #IoRestoQui

    StileNaturale
    Si può anche andare all’estero, perchè no! Grazie al web si può lavorare e vendere i prodotti italiani facendo da volano per l’economia del Paese. E’ un modo per rimanere qui in modo utile! #iorestoqui

    LucaCarbonelli
    È importante raccontare storie di imprese Italiane a prescindere che vanno o restano. #iorestoqui bravi @dottavi @gpcolletti

    Ornitorinko
    #IoRestoQui perche’ perche’ mi piacciono le sfide!

    Be_Ilaria
    #iorestoqui perchè mi sento coraggiosa!

    ViaggiareLeggeri
    #IoSonoPartito perchè mi sento coraggioso.

    ADAPTpeople
    Non so se ci voglia più coraggio a partire o a restare. Crediamo che però il nostro Paese ha bisogno di noi, delle energie e della responsabilità dei suoi cittadini.

    La Deriva dei Continenti
    Si cerca di incentivare i cervelli in fuga a tornare in Italia, arricchiti dopo un ‘esperienza all’estero. Vi chiedo: le aziende sono pronte a riconoscere e valorizzare tali esperienze all’estero? O si torna al punto di partenza e ci si mette in fila?

    TransMediaHunt
    #iorestoqui perchè grazie ad internet ovunque sia sono qui 😉

    G_Gamberini
    Bisogna avere il coraggio di partire e la riconoscenza per tornare!

    StileNaturale
    #iorestoqui: lavorando in rete sei apolide, vivi e lavori in un posto che è tuo ed è di tutti. Rimanere qui, vuol dire rimanere in rete :)

    SimonaGold_Pizzolante
    Il sistema aperto…ecco la vera evoluzione!!! Rinnovare la presenza online, mettere insieme diverse comunità, dare spazio a soggetti indipendenti…una parola sola…INNOVAZIONE!

    Valeria_Angy81
    Cambiare il Paese, per – non- dover cambiare Paese ecco perché #IoRestoQui

    Giovaninrete
    #iorestoqui perché un mio diritto!

    Gatti Casati
    #iorestoqui ma non resto immobile

  • Storify
    2 luglio
    ore 10:22

    Storie di #ItalianiFuori. Breve “storify” di #Penelope sugli italiani all’estero

    1044671_633809359964211_253805131_n

    Tantissimi sono gli italiani che vivono all’estero, storie di #ItalianiFuori che per necessità o per scelta, hanno deciso di lasciare il proprio Paese. La nona puntata di Penelope ha raccontato storie di chi l’Italia “la vede meglio da lontano”, con un pizzico di nostalgia.

    Ecco una raccolta di esperienze e testimonianze arrivate grazie all’interazione nella social TV della community Penelope!

    Viaggiare Leggeri
    La mia parola per descrivere questi anni lontano dall’Italia è Serenità.

    Vivere In USA
    la mia parola: dinamicità!! Cosa che sembra mancare un po’ all’Italia odierna..

    La Deriva dei Continenti
    La parola che rappresenta meglio la mia esperienza lontano dall’Italia è…EQUILIBRIO

    Paris-Pocket
    MMMh a volte un po’ di nostalgia si chiaramente, ma solo per famiglia e amici. :-)

    Tiziana Drago
    Io volevo fare semplicemente un’esperienza all’estero…e poi ho trovato un buon lavoro e sono rimasta in Germania…

    Chiara Capraro
    giusto definirci emigranti, il mito dei cervelli in fuga è appunto un mito, tanta gente normale cerca lavori normali all’estero #ItalianiFuori

    Ornitorinko
    L’italiano all’estero è un #animalestrano perchè ha spesso una marcia in più. Come la definireste?

    Vivere In USA
    qua negli USA sei un mito tra i finti italiani locali..

    MammaInOriente
    In Cina c’era grande rispetto e interesse per noi italiani e tanta voglia di imparare. Lì siamo associati alla moda e alla bellezza e soprattutto all’inventiva e al genio

    Laura Piscitelli
    Qui in Brasile le persone hanno più competenze tecniche, io spesso mi sento troppo “teorica”

    Vivere all’Estero
    cosa ne pensate del fatto che in italia non ci sia un canale in lingua inglese?

    SimonaGold Pizzolante
    andare all’estero non è “facile”: ti lasci dietro famiglia, affetti, background, con in borsa la voglia (e la speranza) di costruire un futuro possibile…

    Paris-Pocket
    @Simona, d’accordissimo, emigrare è doloroso e mi fanno rabbia quelli che dicono “che fortuna che abiti a Parigi”…

    SimonaGold Pizzolante
    …il paese giusto in cui vivere è quello dove ti senti a casa 😀

    Lella88
    L’Italia produce, i ricercatori italiani sono in gamba ma allora perché ciò che produciamo non riesce a trainare l’economia nazionale?

    Giacomo Lariccia
    Per cercare il cambiamento guarda come soffia il vento porta foglie e novità spinge nuvole lontano chiama la mia libertà. La valigia è sopra il letto il talento ci sta tutto voglia di opportunità di rincorrere la vità di cercare libertà e Penelope lo sa.

     

  • Storify
    25 giugno
    ore 9:12

    La share economy conviene. Breve “storify” di #Penelope sulla #VitaInCo

    share
    La rivoluzione della condivisione in rete e tante esperienze di #VitaInCo raccontate dai protagonisti: l’ottava puntata di Penelope ha raccontato un’Italia che crede sempre di più nella share economy creando anche nuove modalità per condividere esperienze, competenze, servizi.

    Ecco una raccolta di esperienze e testimonianze arrivate grazie all’interazione nella social TV della community Penelope!

    Flavia_Adapt
    Io faccio parte da anni di un GAS (Gruppo di Acquisto Solidale) insieme al mio ragazzo, che ha anche esperienza di uffici condivisi (dove in comune, oltre agli spazi, ci sono i servizi di segreteria) e di sale prova (dove vengono condivisi strumenti, amplificatori, casse, mixer, microfoni, ecc…)

    Pluraliweb Cesvot
    In Toscana alcuni Gas gestiscono anche banche del tempo, convidere il tempo e le proprie capacità o interessi è un altro bel mondo di fare share economy!

    Lavinia Serrani_Adapt
    #VitaInCo: #ADAPT è una #comunità di 240 dottorandi e 40 assegni di ricerca sui temi del #lavoro.Conoscete un’altra realtà simile in Italia?

    Giusi Avola
    E’ la necessità che aguzza l’ingegno? Come mai queste iniziative così originali e vantaggiose partono sempre e solo dal basso?

    People Cooks

    Nel Basso, come lo chiami tu vi sono reali stimoli e aperture alle innovazioni, alle idee, Chi sta in alto, purtroppo, dorme sempre ma non sogna mai

    Pluraliweb Cesvot
    Ha ragione Loretta Nanapoleoni i giovani in Italia hanno dato una bella spinta alla condvisione e alla share economy! Di necessità virtù!

    Patricia Ferro
    Credo che la condivisione sia un principio da promuovere per vivere tutti meglio ed evitando sprechi

    Liat Rogel
    … ma la condivisione non è solo risultato di crisi, è la voglia di fare assieme e il ritrovo della qualità nelle persone.

    Luciano Itinerante
    Purtroppo si è dovuto aspettare di arrivare alla crisi per vincere la diffidenza cosa che negli altri paesi vedi Francia o Germania avviene da anni. Io ad esempio che sono una degli utilizzatori di Blablacar e penso che sia un sistema eccezionale per aprire le frontiere della mente.

    Franz Russo
    La necessità data dalla #crisi ha certamente accelerato i tempi spingendo molti a fare quel passo verso la costruzione del proprio #futuro #Penelope #VitaInCo

    Lentius66
    Le persone hanno voglia di dare fiducia, e la rete può essere uno strumento in più per intrecciare relazioni e condividere!

    ADAPT_People
    L’Economist in uno speciale del 9 marzo 2013 The rise of the sharing economy sostiene che la shared economy sancisce la vittoria dell’accesso sul possesso, come un antidoto post-crisi al materialismo e al consumismo. La shared economy sarà quindi davvero un equalizzatore sociale?

    GBubola
    In California la #share #economy è già una realtà visto che ne studiano gli effetti http://www.shareable.net/blog/breaking-san-francisco-announces-sharing-economy-working-group

    AleTommasiello
    Donare è come condividere. Il 2013 è l’anno della lotta agli sprechi in Italia. Nel 2012 #pastobuono ha donato oltre 50.000 pasti. Vogliamo fare di più. Prendiamo esempio da questi bambini. #donaresenzaunmotivo #VitaInCo

    Antonio Bevacqua
    il domani è #vitainco perché è l’unico modo per avere anche dei vantaggi per i singoli a lungo termine

    Lentius66
    Credo davvero che il domani sia wiki e condiviso: fare rete sarà il modo per uscire assieme dalla crisi! #VitaInCo

  • Storify
    14 maggio
    ore 11:47

    Tutte le mamme (e i papà) del mondo

    Francesca_Sanzo

    #tuttelemmamedelmondo dovrebbero sapere di poter contare su tutti i papà del mondo 😉

    Ecco il tweet di Francesca Sanzo @panzallaria, blogger dal 2005 con un progetto di personal storytelling in progress (http://www.panzallaria.com) da cui è stato tratto anche uno spettacolo teatrale: “La rivincita del calzino spaiato: pensieri di una mamma post moderna“.  

    Segui la sua storia su #Penelope questa sera dalle ore 22 su www.rai.tv e interagisci sulla social TV di Rai.TV

     

maggio: 2017
L M M G V S D
« lug    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
© RAI 2013 - tutti i diritti riservati. P.Iva 06382641006 Engineered by RaiNet